Eccomi qua. Oggi vi voglio parlare di un podcast che, non mi ha cambiato la vita (perchè esagererei, dicendo così) ma il modo di pensare. Il modo di percepire, e affrontare, certe cose della vita quotidiana: nella quale, l'obiettivo, dev'essere sempre quello di migliorare noi stessi.

IlMordente è un podcast curato da Riccardo Palombo, “ex-recensore” presso HdBlog. Riccardo è una persona simpatica, allegra, in grado di trasmettere grande entusiasmo. Lo stesso entusiasmo che lui ci mette in quello che fa ogni giorno, e in quello che ci racconta in questo podcast settimanale. Ascoltarlo nei momenti in cui non avevo stimoli, e motivazioni, per fare qualcosa, mi ha aiutato a superare il tipico momento, in cui sei steso a letto, e ti poni le più grandi domande sul senso della vita. La sua empatia, e il suo modo con cui fa passare certi concetti, è fenomenale. D'altronde, Riccardo si pone a noi come un amico.

Il podcast tratta di molti temi interessanti: tecnologia, corsa, libri, arte, e filosofia. Un mix di argonenti che, personalmente, mi piace moltissimo. Non tutte le puntate trattano questi argomenti, che vi ho elencato, in maniera equilibrata: ci sono puntate più dedicate a corsa e libri, ed altre dedicate più all'arte e alla filosofia. Ma, vi assicuro, che tutte queste puntate, dalla prima all'ultima, sono molto interessanti: se non ne avete mai ascoltata una partite dalla prima, e ascoltatele tutte quante. Merita.

Perchè ho scelto questo podcast? Perchè non ho paura ad affermare che mi ha trasmesso lui la voglia di aprire questo piccolo portfolio statico personale: un po per imparare, ma sempre per passione. Prima non ci avevo mai pensato: ma nel 2019 essere presenti online credo sia importante per la propria immagine a livello professionale, oltre che essere una bella sfida riuscire a condividere la propria persona online. Lo facciamo già nei social network: ma quelli ci impongono una struttura di condivisione, per cui ne esce sempre una versione “dettata da qualcun altro”, e non un contenuto originale al 100%.

Ma non è l'unica sfida che mi ha stimolato ad affrontare. Per esempio: grazie ai suoi consigli ho trovato lo stimolo per leggere anche dopo aver studiato per ore e ore, come ogni studente universitario sulla faccia della terra. Le mille possibilità di distrazione che possiamo avere al giorno d'oggi, avendo a disposizione solo una connessione ad internet, battono 100 a 0 un libro. Ma, vi assicuro, non sotto tutti i punti di vista. A volte stare online, secondo me, risulta stressante. Essere bombardati di notifiche, ad un certo punto stanca. Bisogna staccare la spina e dedicarci a noi stessi. Stare tranquilli, per non perdere la bussola. E quale miglior modo se non dedicarsi alla lettura di un buon libro, sul balcone d'estate, o davanti ad un caminetto d'inverno. È una sensazione unica che vale la pena di essere cercata: provare per credere! All'inizio vi potrà risultare noioso e faticoso, se non siete abituati: ma iniziate uscendo di casa facendo un giro in libreria. Fatevi avvolgere da quell'atmosfera. Spegnete quella cavolo di connessione 4G, e lasciatevi andare. Poi, tornate qui, e fatemi sapere com'è andata!

Spero quindi possiate apprezzarlo anche voi. Se lo avete appena scoperto, non perdete altro tempo, e fiondatevi qua sotto ad ascoltare la prima puntata! Ciao!